La storia

L'Associazione provinciale delle ASUC trentine è nata nel 13 aprile 1987. Rappresenta l’interesse degli associati dinanzi alle Autorità costituzionali ed amministrative dello Stato, della Regione, della Provincia e degli altri Enti

L'Associazione provinciale delle ASUC trentine è nata nel 13 aprile 1987. Giorgio Martinatti, Renzo Bonafini, Aldo Paoli, Raffaele Nardelli e Domenico Fedel recandosi a Trento dal notaio nel fondare la nostra Associazione, all’articolo n.3 dell’atto costitutivo fissarono i “Compiti” dell’Associazione per raggiungere il proprio fine istituzionale:

a) rappresenta l’interesse degli associati dinanzi alle Autorità costituzionali ed amministrative dello Stato, della Regione, della Provincia e degli altri Enti; b) promuove e coordina lo studio e la soluzione,anche con proposte articolate, di problemi che interessano gli associati; c) interviene ove necessario, con propri rappresentanti, in ogni sede nella quale si discutano o si amministrino interessi delle autonomie locali; d) presta consulenza ed assistenza agli associati che richiedano la sua opera; e) promuove ed incoraggia iniziative per elevare l’educazione civica dei cittadini e per diffondere a conoscenza delle istituzioni locali; f) studia e promuove l’adozione di misure per sollecitare la partecipazione dei cittadini alla vita delle autonomie locali».

Nell’atto costitutivo i Soci fondatori assunsero le varie Cariche all’interno dell’Associazione e fu così decisa la composizione del primo Comitato Esecutivo delle A.S.U.C. Trentine, composto da Giorgio Martinatti (primo presidente), Renzo Bonafini (vicepresidente), Aldo Paoli, Raffaele Nardelli e Domenico Fedel. Il Collegio dei Revisori dei Conti era rappresentato dai membri effettivi Danilo Floriani, Rodolfo Chesi e Giovanni Winterle, e dai membri supplenti Edoardo Mattedi e Corazzola Mario.

Queste persone erano rappresentative delle vallate trentine e si impegnarono per il raggiungimento degli scopi dell’Associazione provinciale delle A.S.U.C. del Trentino, a questi altri amministratori si sono susseguiti in questi 29 anni.

L’attuale Comitato provinciale è costituito dal Presidente Roberto Giovannini, dal Vicepresidente Daniele Adami, dal Segretario Rodolfo Alberti, dai Membri del Comitato provinciale Silvano Bridarolli, Dario Giordani, Bernardino Zulian, Olivo Vender, Elvio Bevilacqua, Marco Avi, Roberto Filippi e dagli Esperti Arnaldo Pinter, Oreste Maines, Vittorio Azzolini, Sergio Fedel.

L’Associazione in questi anni si è organizzata ottenendo una propria sede, prima a Trento, poi a Sopramonte e poi nuovamente a Trento al piano terra dell’edificio in cui si trova il Consorzio del Comuni del Trentino, questa bella sede ci è stata messa a disposizione dal Consorzio dei Comuni Trentini d’intesa con la Provincia autonoma di Trento.

L’attività dell’ Associazione in questi anni è stata molto vivace, ha portato alla stesura e approvazione della nuova Legge n. 5/2006 sull’Uso Civico (Legge Grisenti). La legge precedente fu stata osteggiata dalle A.S.U.C. e, solo dopo un ricorso al T.A.R. di Trento con esito favorevole per le A.S.U.C. di si è giunti all’accordo che ha portato alla Legge n. 5/2006.

Mercoledì, 08 Giugno 2016 - Ultima modifica: Venerdì, 17 Febbraio 2017

© 2018 Associazione Provinciale A.S.U.C. del Trentino powered by ComunWEB con il supporto di OpenContent Scarl